Home Azioni Dove conviene comprare azioni Google? La migliore strategia

Dove conviene comprare azioni Google? La migliore strategia

245
0
Come comprare azioni Google
Fonte: Needpix

Sei indeciso se comprare azioni Google possa essere una buona idea? Il colosso di Mountain View è finito tra gli interessi degli investitori data la sua crescente notorietà di brand. Ma cosa c’è da sapere prima che qualcuno possa impiegare denaro nell’azienda americana?

Probabilmente non sai quali sfaccettature si celano dietro Big G. In questa guida vedremo infatti i dividendi di Google, la sua quotazione in tempo reale, come e dove comprare le sue azioni e non di meno, quali sono le previsioni degli esperti traders e non solo.

Un buon modo per cominciare sarebbe quello di registrarti su eToro e copiare le tecniche degli investitori che sono riusciti ad ottenere un buon successo. Questa features all’interno della piattaforma di trading si chiama copy trading e chiaramente è totalmente legale.

Vai qui su eToro per comprare le sue azioni e sfruttare le features quali social e copy trading!

Google è il colosso per eccellenza del web, grazie al suo motore di ricerca più famoso in tutto il mondo riesce ad aumentare a dismisura il suo fatturato.

La sua denominazione aziendale è limited liability company, tale forma societaria è simile alla società a responsabilità limitata in Italia. Prima che tu possa commettere degli errori, ecco una lista di broker online da cui poter partire in totale sicurezza.

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: ForexTB
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza:
    • Scuola di Trading Gratis
    • Conto demo gratuito di 100.000
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Apri Conto con soli 100€
    • Metatrader 4 e 5
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)

Comprare azioni Google: qual è la storia dell’azienda

Dove conviene comprare azioni Google
Fonte: Pikist

Google come anticipato è una LLC, un’azienda statunitense la cui sede legale è nel quartier generale a Mountain View, esattamente in California. Il sito in cui si trova è conosciuto come Googleplex.

La società è stata fondata il 4 settembre del 1994 a Menlo Park, sempre negli Stati uniti d’America. Big G fa capo alla holding Alphabet ed essa viene controllate da tante altre società. Quest’ultima ha assunto una posizione importante in settori come:

  • Investimenti finanziari,
  • Ricerca
  • Biotecnologie etc.

La holding viene gestita dai due fondatori storici che hanno dato vita al motore di ricerca di Big G: Sergey Brin e Larry Page. Le azioni di Google chiaramente sono presenti presso la borsa di New York (tra gli indici maggiormente capitalizzati).

I titoli di Mountain View vengono riconosciuti sotto il ticker GOOGL o GOOG. Sigle esistite da sempre e che ancora oggi mantengono quest’ultime inalterate. Le azioni dell’azienda di Sundar Pichai sono state convertite in azioni Alpaphet, che è stata fondata per due motivi essenziali:

  1. Fare chiarezza sul lavoro di Google (brand importante del gruppo);
  2. Assegnare autonomia alle altre aziende del gruppo che non forniscono direttamente servizi internet.

Se conoscessi poco il settore delle azioni e di ciò che ne fa parte, ti consigliamo di iscriverti su ForexTB e sfruttare la sua area formativa, in cui potrai comprendere le migliori nozioni teoriche per ottimizzare l’investimento finanziario.

Scopri l’area formativa di ForexTB e registrati qui per iniziare la tua carriera di traders!

Se fossi interessato ad investire sulle azioni di Big G è importante sapere la sua storia. Tutto ebbe inizio nel 1998 nel momento in cui Google Inc. venne creata presso la Silicon Valley da Larry Page e Sergey Brin.

Da allora il motore di ricerca è il più autorevole ed importante del 21° secolo. In un lasso di tempo relativamente breve (6 anni), i due che ai tempi erano ragazzini, riuscirono a contrastare e superare i motori di ricerca come Yahoo.

Il giorno 19 agosto dell’anno 2004 Mountain View approdava ufficialmente a Wall Street. Basti figurarsi che ai tempi non esisteva Google Chrome, Car e neppure YouTube. Gli investitori che in tempi hanno impiegato denaro in azioni Google, oggi hanno ottenuti profitti da far invidia.

Google festeggiava i 10 anni in borsa e nel frattempo i suoi titoli che rappresentano le quote dell’azienda crescevano a dismisura, fino all’anno 2014 si registrava un +1300%. Oggi Big G è una delle società più capitalizzate ed importanti dell’intero mercato USA.

In azienda vi sono più di 20 mila dipendenti. Anche il fatturato è in costante aumento grazie alle strategie dell’azienda che risultano sempre più efficaci. Il successo più grande di Google fu attraverso la monetizzazione pubblicitaria sul motore di ricerca.

Fondazione: 4 settembre 1998, Menlo Park, California, Stati Uniti
CEO: Sundar Pichai (2 ott 2015–)
Sede: Mountain View, California, Stati Uniti
Organizzazione principale: Alphabet Inc. (2015–)
Filiali: YouTube, Google.org, Firebase, Dialogflow, YouTube TV, ALTRO
Fondatori: Larry Page, Sergey Brin

Come hai potuto intuire tutte queste informazioni sono essenziali al fine di poter decidere se conviene investire in titoli in quel momento oppure sarebbe meglio attendere ancora un po’.

Dove conviene comprare azioni Google? Cosa sapere

La prima cosa che un’azionista si dovrebbe chiedere è se fosse meglio capitalizzare il denaro in banca oppure presso una della piattaforme di trading online più conosciute e autorevoli. Ma nel caso dei titoli Google, dove conviene comprare azioni?

La procedura è abbastanza conosciuta, basterebbe domandare l’apertura di un deposito titoli GOOG e il primo step sarebbe completato. Il problema è che i gruppi bancari celano dei difetti di cui ben pochi conoscono, eccone qualcuno:

  • Commissioni elevate: il trading bancario è caro e i costi a volte superano la convenienza di investire per andare in profitto.
  • Software poco innovativi: al contrario dei broker attuali e moderni, i programmi bancari per tradare sono datati e non vengono aggiornati costantemente. Il concetto errato è la user friendly mancante.
  • Nessuna elasticità: le regole degli istituti bancari per fare trading sono piuttosto severe, per esempio non si può vendere allo scoperto e né tanto meno operare con la leva finanziaria. Insomma una limitazione in termini di operatività che renderebbe tutto più complesso.
  • Privacy: seppur le banche detengono sistemi informatici da far invidia, per la tutela del cliente è poco raccomandabile poiché nel momento in cui decidesse di comprare azioni verrebbe svelata la sua storia creditizia.

Perché devi valutare l’investimento in azioni Google con CFD

Investire in azioni Google con i CFD
Fonte: Pikist

Impiegare il denaro e comprare le azioni Google in banca è poco conveniente, motivo per cui la soluzione migliore sarebbe quella di investire grazie allo strumento finanziario derivato CFD (Contratti per Differenza).

I Contract for Difference replicano l’andamento di un sottostante, che consente a sua volta di poter andare in profitto (ma anche generare una eventuale perdita), sia nel caso in cui le azioni di Big G fossero in rialzo, sia al ribasso.

In questo modo ti basterà fare un’analisi tecnica ed una fondamentale, per fare le tue previsioni e stabilire quale possa essere il miglior investimento. Nonostante Google sia il leader del web non è detto che i suoi titoli siano sempre rialzisti.

A volte potrebbero verificarsi non solo delle inversioni di tendenza, bensì anche delle cosiddette pause (durante l’ascesa di prezzo) conosciute a sua volta come correzioni. Se investissi in banca non saresti libero operativamente.

Con lo strumento CFD invece, potrai ottenere un potenziale guadagno anche se investissi al ribasso vendendo allo scoperto. Il metodo finanziario appena presentato è certificato e legale al 100%, ma non è privo di rischi chiaramente.

I vantaggi di investire in questi Contratti per Differenza rispetto all’istituzione bancaria sono i seguenti:

  1. Assenza di commissioni;
  2. Ottenere guadagni anche se i titoli fossero al ribasso o al rialzo;
  3. Lo strumento finanziario è stato legalizzato e regolamentato;
  4. Investimento semplificato e diretto.

I CFD vengono accostati spesso dalla leva finanziaria, uno strumento che ti dà la possibilità di impiegare meno denaro e poter andare in profitto pur avendo investito meno, poiché l’altra parte di budget viene fornita dal broker.

Ciò ha i suoi svantaggi e conseguenze, perché se da un lato potresti raddoppiare gli eventuali profitti, dall’altro lato significherebbe perdere molti soldi. Sfrutta la leverange soltanto se ti sentissi pronto e preparato, altrimenti rinuncia.

Potresti cominciare a fare delle prove grazie all’account demo di IQ Option, depositando una cifra minima e irrisoria (pari soltanto a 10€). Nelle altre piattaforme non viene richiesto meno di 250€.

Comincia a valutare IQ Option come broker principale e scopri qui come poter depositare soltanto 10€ rispetto ai 250€ di tutti gli altri broker online!

Quotazione in tempo reale e dividendi Google

Se volessi investire e comprare azioni Google non puoi non valutare minuziosamente le quotazioni in tempo reale. Lo studio dell’andamento storico e attuale è essenziale per effettuare delle previsioni più o meno precise.

Il grafico è visibile non soltanto sulle migliori piattaforme di trading online, bensì anche tramite Google stesso. Dal grafico dovrai comprendere anche per quale motivo in quel determinato momento si è verificato un rialzo o ribasso.

Infine non dimenticare di sfruttare strumenti quali: analisi tecnica con gli indicatori, le linee di tendenza, take profit e stop loss.

Riguardo al dividendo, che in economia sta per la parte di utile consegnata agli azionisti, Google non ne offre ai suoi possessori. La stessa scelta viene dettata da altri colossi tech e quotati al NASDAQ (Netflix, Amazon e Facebook).

Alphabet infatti, vuole reinvestire tutti i suoi utili senza staccare nessuna cedola. Uno dei rari big tech che decide di distribuire dividendi agli azionisti è Apple, oppure altre società che potrai trovare nella Borsa Italiana o al NYSE.

Se non ti sentissi pronto ad investire autonomamente, potresti provare la demo gratuita di Trade.com per poter utilizzare il capitale di denaro virtuale. Grazie a questa piccola strategia potrai iniziare a studiare il mercato, il suo andamento e farlo senza rischi.

Comprare azioni Google è profittevole? Le nostre conclusioni

Comprare azioni Google Alphabet e prevedere il suo andamento è davvero complesso. La sua capitalizzazione è decisamente elevata, questo grazie alle strategie e continue partnership con aziende giganti come Apple e Android, per mantenere il primato sui motori di ricerca.

In confronto alle altre società americane però, si attesta una crescita molto più lenta, rispetto ai titoli di Amazon, Netflix e Tesla ad esempio. Il problema secondo gli esperti del settore, è legato proprio alle grosse dimensioni aziendali.

Se da un lato questo permette al colosso di Mountain View di fare numeri e fatturato da far paura, allo stesso tempo è più soggetto a fallimenti (basti pensare alla chiusura definitiva del social network Google Plus oppure le mancante vendite sperate dei Google Pixel).

Non possiamo dimenticare i processi continui da parte dell’Antitrust nei confronti di Google, che è stata multata spesso (con sanzioni molto salate) a causa delle mancate regole previste dalla Commissione Europea. Questo comprenderai che è assai penalizzante in termini di quotazione.

Alcuni traders credono che il prezzo dei titoli di Big G possa registrare un ribasso a causa del rafforzamento di alcuni concorrenti. Alcuni paesi come Russia e Cina sfruttano altri motori di ricerca come ad esempio Baidu e Yandex.

Il nostro consiglio resta lo stesso: impiega il tuo capitale di denaro in strumenti finanziari derivati come i CFD, affinché tu possa fare le tue analisi tecniche e stabilire se comprare o vendere azioni (anche senza possederne).

Prima che tu possa sbagliare vorremmo elencarti di seguiti, tutti i broker online a cui puoi fare riferimento in totale sicurezza e senza il rischio di essere truffato. Inoltre potrai sfruttare il profilo demo gratuito e le risorse formative senza spendere soldi in futili corsi di trading.

  • Broker: eToro
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza: Cysec
    • Social Trading (Copia i migliori)
    • Scelta TOP criptovalute
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: IqOption
    Deposito Minimo: 10 €
    Licenza: Cysec
    • Interfaccia di ultima generazione
    • Deposito Minimo Basso
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: ForexTB
    Deposito Minimo: 200 €
    Licenza:
    • Scuola di Trading Gratis
    • Conto demo gratuito di 100.000
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)
  • Broker: Trade
    Deposito Minimo: 100 €
    Licenza: Cysec
    • Apri Conto con soli 100€
    • Metatrader 4 e 5
    *Terms and Conditions apply **Your capital is at risk (CFD service)