Home Forex trading Forex Trading nel 2020, quello che ti serve per avere successo

Forex Trading nel 2020, quello che ti serve per avere successo

109
0
forex_trading

Forex Trading, tutto quello che devi sapere per dominare il mercato delle Valute 

Avrete sicuramente letto e sentito parlare dei vantaggi del Forex Trading, il mercato più grande e liquido del mondo. I volumi delle movimentazioni sul mercato delle valute sono in continua espansione, a dimostrazione del fatto che il Forex è considerato da molti investitori un’ottima alternativa ai mercati tradizionali. Prima di investire nell’online forex trading è meglio avere qualche informazione in più su questo mercato. Con la nostra guida vogliamo spiegare a chi muove i primi passi nel mondo delle valute come ottenere profitti dal forex online.

Cos’è il forex

forex-broker-trading-volume

Il termine Forex è l’abbreviazione di Foreign Exchange Market e sta ad indicare il mercato in cui si scambiano le diverse valute. Con i suoi circa 5.000 miliardi di dollari di contrattazioni giornaliere, il forex è il più grande mercato finanziario al mondo. Ciò è dovuto alla pluralità di attori coinvolti in questo mercato, tra cui banche centrali, investitori istituzionali, importatori ed esportatori che devono regolare i pagamenti e i trader. Fare Forex Trading significa operare in un mercato Over the Counter (OTC), cioè che non ha sede in un luogo fisico preciso, aperto 24 ore su 24, dalle 21 della domenica alle 23 del lunedì (ora italiana).

Principali valute nel Forex

Nel trading sul forex, le migliori opportunità sono rappresentate dalle monete più scambiate (valute major) e quindi più liquide. La maggior parte delle transazioni giornaliere avviene tra un numero abbastanza limitato di valute, che includono il Dollaro statunitense (USD), l’Euro (EUR), lo Yen giapponese (JPY), la Sterlina inglese (GBP), il Dollaro australiano (AUD), il Dollaro canadese (CAD) e il Franco svizzero (CHF). Il motivo è che tanto più un Paese possiede un’economia solida e in espansione, tanto maggiore sarà l’interesse verso la sua valuta. La coppia di valute maggiormente tradata è EUR/USD. Durante le contrattazioni, vengono utilizzate delle espressioni gergali per indicare i pairs più conosciuti (EUR/USD Euro, GBP/USD Cable, USD/CHF Swissie, ecc.).

Come funziona il Forex Trading

forex_trading

Molti trader fanno l’errore di iniziare a investire nel mercato delle valute senza sapere forex come funziona. Deve essere chiaro che fare Forex Trading è diverso da investire in un mercato regolamentato, dove gli scambi sono standardizzati e centralizzati. Non essendoci un’allocazione precisa, ogni banca o broker forex offre le sue quotazioni, le quali possono quindi differire seppur di pochi pip (unità minima di variazione di un tasso di cambio, cioè la quarta cifra dopo la virgola).

Nel forex investment le diverse divise vengono scambiate attraverso un tasso di cambio che esprime il rapporto tra una coppia di valute (es. EUR/USD, USD/JPY, ecc.). La prima valuta della coppia è denominata valuta base e il suo valore è sempre pari a 1, mentre la seconda viene chiamata quote currency o valuta quotata. Ad esempio, un valore 1,1076 del cambio EUR/USD sta ad indicare che un euro equivale a 1,1076 dollari USA.

Bid, Ask e Spread

Nel trading sul Forex, quando si acquista una coppia di valute, si effettua simultaneamente l’acquisto della valuta base e la vendita dell’altra valuta; viceversa, se si vende una coppia di valute, si vende la valuta base e nello stesso momento si acquista l’altra valuta. I prezzi di acquisto e di vendita vengono chiamati Bid e Ask. Il bid è il prezzo al quale è possibile vendere la valuta base per acquistare la valuta quotata. L’ask, invece, è il prezzo al quale è possibile acquistare la valuta base vendendo la valuta quotata. La differenza tra bid e ask si chiama spread.

I prezzi seguono il comportamento della maggioranza dei partecipanti, pertanto gli investitori che riescono a prevedere il pensiero che va per la maggiore nel mercato possono ottenere significativi guadagni.

Quando la valuta base si apprezza nei confronti della valuta quotata, il prezzo della coppia di valute si muove al rialzo. Se invece è la valuta quotata a rafforzarsi rispetto a quella di base, il prezzo della coppia di valute si muove al ribasso.

Come operare nel Forex Trading

Per effettuare forex investimenti, i trader devono scegliere un broker, ovvero un intermediario che mette a disposizione una piattaforma di trading online attraverso la quale inviare i propri ordini. I migliori broker offrono ai loro clienti tanto forex materiale formativo di qualità, nonché i best forex trading services.

trading_piattaforme-mt4

A questo punto è opportuno aprire una parentesi sulle forex opinioni: per alcuni è un gioco che può far guadagnare soldi facili, per altri invece è una truffa legalizzata. Ovviamente non è nessuna di queste cose. Il Forex Trading è un’attività di investimento seria, per quanto non esente da rischi. Per scongiurare truffe e raggiri online basta scegliere forex brokers affidabili e sicuri controllando sul sito della Consob se sono autorizzati oppure no.

Una volta decisa la direzione di una coppia di valute, il trader può effettuare la transazione sulla piattaforma di trading online forex. Se prevede che EUR/USD salirà, comprerà EUR e venderà USD (ask) dal forex brokers scelto. Viceversa, se è convinto che l’euro si indebolirà, venderà EUR e comprerà USD (bid). Per uscire dal trade, non dovrà fare altro che eseguire le operazioni nell’ordine inverso.

Effetto Leva quando investi nel FX trading

Una delle caratteristiche maggiormente apprezzate da chi investe nel forex exchange è l’effetto leva, quel meccanismo che consente di operare sul mercato per importi consistenti con un esborso monetario ridotto, esponendosi per il totale. Immaginiamo di voler impiegare 1.000 dollari per fare trading sul Forex potendo contare su un effetto leva fino a 100 a 1: nei fatti significa che stiamo muovendo un capitale di 100.000 dollari che anticipiamo nella misura dell’1%. Il restante 99% è preso a prestito dal broker.

Il principio della leva è sempre accompagnato da quello di margine che consiste nel denaro che il broker trattiene come garanzia di un eventuale esito negativo dell’operazione. Va ricordato che operare in leva consente di amplificare gli eventuali profitti ma aumenta contestualmente il rischio di incorrere in grosse perdite.

Strategie Forex

strategie_forex

Per dominare il mercato delle valute è necessario scegliere le giuste strategie forex, adattando il proprio modo di operare alle mutevoli situazioni dei mercati. I tassi di cambio sono soggetti a continue oscillazioni; è per questa ragione che occorre analizzare con attenzione la situazione. Esistono diverse strategie forex valide, ma le principali sono basate su due tipi di analisi che aiutano a prevedere con minore incertezza il prezzo e la tempistica d’ingresso: l’analisi fondamentale e l’analisi tecnica.

Analisi Tecnica e Fondamentale nel dettaglio

Per prima cosa bisogna capire cosa determina il movimento dei prezzi delle valute, e questo rientra nel campo dell’analisi fondamentale. Nel forex i prezzi dei cambi sono regolati dalla legge della domanda e dell’offerta, ma le decisioni degli investitori sono dettate dall’osservazione di una serie di dati macroeconomici che, incidendo sulle prospettive future dell’economia di un Paese, vanno a modificare i piani di trading. Gli indicatori economici più importanti sono lo stato occupazionale, i tassi di interesse, l’inflazione, il Pil, la produttività e altri. Se i fondamentali economici negli Usa rivelano una situazione economica espansiva, il valore del dollaro tende ad aumentare perché chi opera sul Forex acquisterà dollari.

analisi-tecnica-forex

Il forex strategico include anche l’analisi tecnica che ha l’obiettivo di prevedere la direzione del mercato attraverso lo studio del comportamento storico dei prezzi delle valute, e quindi dei grafici. L’analisi tecnica si basa sul presupposto che il comportamento degli investitori, di fronte alle stesse circostanze, tende a ripetersi nel tempo. Da qui è immediato capire che i grafici possono aiutare a calcolare la probabilità che un andamento già verificatosi in passato sia valido nel mercato attuale. Parlando di forex strategico, per avere indicazioni sull’andamento del mercato, i trader più esperti si affidano anche ai segnali forex, importanti informazioni riguardanti le valute con uno specifico timeframe di operatività. Il trader può ricevere i forex signals attraverso diversi canali, spesso attraverso lo stesso broker dove investe in forex e comunque tramite sms, e-mail, telegram, whatsapp, bitcoin forex trading platform, ecc.

Chi desidera apprendere interessanti forex strategy e magari è interessato alla professione forex può frequentare un corso specifico, imparare dal social trading oppure leggere una guida (trading operativo sul forex, trading per principianti guida pratica al forex trading, ecc.) che lo aiuti a capire come iniziare a fare forex investing con solide conosce di base da approfondire con il tempo. Una delle cose più importanti, che approfondiremo proprio ora, è quella di saper gestire il rischio e il capitale.

I 10 migliori consigli per la gestione del capitale nel Forex (Money Management)

  1. Quantifica sempre il capitale di rischio

Calcola il rischio coinvolto in ogni processo di trading. Se le possibilità di guadagnare sono inferiori rispetto al potenziale di profitto, non entrare in una posizione o fermati. Consigliamo di utilizzare un calcolatore di trading per misurare i rischi in modo più efficace. Molti degli aspetti importanti nella gestione del tuo capitale derivano da saper calcolare il rischio.

Ad esempio, la quantità del capitale a rischio complessivo rappresenta un fattore che determina il limite massimo della dimensione della tua posizione. Di solito, è sempre meglio non rischiare più del 2% del tuo capitale totale in una particolare operazione. Inoltre, puoi sempre implementare la gestione del rischio nella tua strategia, per assicurarti di gestire il tutto in modo efficace.

  1. Evitare di fare trading in modo troppo aggressivo

Fare trading in modo troppo aggressivo è forse l’errore più grande che fanno i nuovi investitori. Se una piccola serie di perdite bastasse a distruggere la maggior parte del capitale a disposizione, ciò suggerisce che le tue operazioni hanno un rischio eccessivo. Un buon modo stabilire il corretto livello di rischio è quello di aggiustare la dimensione della tua posizione in modo da riflettere la volatilità della coppia che vuoi negoziare. Ricorda sempre che una valuta più volatile richiede una posizione più piccola rispetto a una coppia di valute meno volatile.

  1. Non perdere mai il contatto con la realtà 

Uno dei motivi per cui i nuovi trader sono troppo aggressivi nel loro approccio al mondo del forex è perché le loro aspettative non sono realistiche. Di solito pensano che il trading aggressivo li aiuterà a ottenere un ritorno sull’investimento più velocemente. Tuttavia, i migliori trader ottengono rendimenti costanti nel tempo e non hanno fretta. Stabilire obiettivi realistici e mantenere un approccio conservativo è il modo giusto per iniziare a creare la professione trader.

  1. Ammetti quando commetti un errore

La regola numero 1 del trading è quella di gestire i tuoi profitti e ridurre le perdite. È fondamentale uscire rapidamente dai mercati quando ci sono prove evidenti che hai fatto uno sbaglio. È una naturale tendenza dell’essere umano quella di provare a trasformare una brutta operazione in un’operazione vincente, ma questo è un grande errore nel trading FX.

Questo perché nessuno può veramente controllare il mercato.

  1. Preparati sempre al peggio (i risultati passati non sono indicativi di risultati futuri)

Non possiamo sapere il futuro di un mercato, ma abbiamo molti dati passati. Quello che è accaduto un anno fa potrebbe non succedere più, ma rappresenta un’indicazione di quello che potrebbe ripetersi. Per questo, è importante studiare la storia della coppia di valute che stai negoziando. Rifletti su quale azione dovresti prendere per proteggerti se dovesse ripresentarsi uno scenario negativo.

Non sottovalutare le possibilità che si verifichino cambiamenti di prezzo drastici: è necessario avere sempre un piano per tale scenario. Non è necessario andare troppo indietro nel passato per trovare esempi tragici. Ad esempio, nel gennaio del 2015 il franco svizzero è aumentato di circa il 30% rispetto all’euro nel giro di pochi minuti.

  1. Prevedere quando uscire dal mercato prima di aprire una posizione

Pensa quali livelli di profitto vuoi raggiungere e quali livelli di perdita puoi accettare. In questo modo manterrai la tua disciplina personale nei confronti degli investimenti che farai. Questo ti aiuterà anche a stabilire i livelli di rischio rispetto a investimento/guadagno

  1. Usa Stop-loss, non dimenticarlo mai

L’uso dello stop-loss per ogni posizione aperta è una cosa fondamentale per la gestione dei tuoi soldi. Gli ordini stop-loss proteggono il tuo investimento da cambiamenti imprevisti nel mercato. Visto che esiste sempre la possibilità di una perdita, setta il tuo ordine stop-loss in modo che non superi mai il 2% del tuo balance di trading per ogni posizione aperta. Supponiamo che tu abbia un saldo commerciale di $ 20.000. Il tuo stop-loss deve essere di circa 40 pips per uno scambio, quindi se lo scambio va contro di te, tutto quello che perderai grazie allo stop-loss sarà di $ 80.

Esistono diversi tipi di stop loss nel Forex. Il modo in cui collochi lo stop-loss dipenderà dalla tua personalità e dall’ esperienza accumulata. I tipi comuni di stop includono:

 

  • Equity stop
  • Volatility stop
  • Chart stop
  • Margin stop

Una buona strategia di gestione del denaro nel Forex si basa sulla sopravvivenza. Ricorda sempre che la sopravvivenza è la massima priorità e che il profitto arriva nel tempo. Una delle migliori tecniche di gestione del denaro nel Forex prevede la prevenzione di perdite significative. Questo viene ottenuto utilizzando il processo di inserimento dello stop-loss nel modo migliore possibile. Cerca sempre di accumulare i tuoi profitti. Se scopri che stai perdendo anche se utilizzi lo stop-loss, analizza come hai settato i vari stop e vedi quanti di essi sono stati effettivamente inseriti in modo utile.

Gli stop-loss aiutano chi investe a ridurre le perdite e sono particolarmente utili quando non si è in grado di controllare il mercato 24 ore su 24. Il minimo che devi fare, se non vuoi inserire uno stop loss automatico, è quello di usare un arresto mentale. Anche gli avvisi sui prezzi sono importanti e puoi anche impostare avvisi via SMS o e-mail.

  1. Non scambiare quando sei arrabbiato

Ad un certo punto, potresti subire una brutta perdita o essere nervoso per aver bruciato una parte sostanziale del capitale di rischio. Esiste sempre una tentazione, dopo una grande perdita,  di voler provare a recuperare il tuo investimento con il prossimo trade. Ma esiste un problema:  aumentare il rischio quando il capitale a rischio è stato intaccato, è il momento peggiore per farlo. Invece, considera di ridurre le dimensioni delle tue posizioni quando ti trovi in una situazioni di perdite; oppure fai una pausa fino a quando non sarai in grado di identificare un trade ad alta probabilità. Rimani sempre in uno stato mentale e di lavoro uniforme, sia emotivamente che in termini di dimensioni delle tue posizioni.

  1. Rispetto e comprensione della leva

Come avrai capito, la leva offre l’opportunità di ingrandire i profitti realizzati dal capitale a rischio disponibile, ma aumenta anche il potenziale rischio stesso. È uno strumento utile, ma è molto importante capire le dimensioni della tua esposizione complessiva. I broker, di solito, possono offrirti l’utilizzo della leva sul tuo account per permetterti di fare trading e ottenere profitti maggiori. Tuttavia, è necessario fare attenzione quando si utilizza questa funzione. Ad esempio: una leva di 1: 200 su un conto da $ 400 significa che puoi effettuare uno scambio fino a $ 80.000. D’altra parte, applicare una leva di 1: 500 significa che puoi scambiare fino a $ 200.000.

Il livello di esposizione al rischio è quindi più elevato con una leva finanziaria più grande. Se sei un principiante, evita una leva elevata. Prendi in considerazione l’utilizzo della leva solo quando hai una chiara visione delle potenziali perdite. In questo modo, non avrai gravi perdite nel tuo portafoglio e puoi evitare di trovarti dalla parte sbagliata del mercato. La leva finanziaria è uno dei vantaggi del mercato Forex. Può aiutarti a ottenere molto di più, ma può anche lavorare a tuo sfavore. Si consiglia sempre cautela.

  1. Pensa sempre a lungo termine

È ovvio che il successo o il fallimento di un sistema di forex sarà determinato dalle sue prestazioni a lungo termine. Evita di attribuire troppa importanza al successo o al fallimento quotidiano. Pensa sempre a lungo termine.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here